La DONNA e il suo PAVIMENTO PELVICO

cropped-foto-brochures-donna.jpg

PERINEOginecologia_60877386_M

download-8-e1462870309456-1900x700_c

jio

ginecologia_60877386_M

Il perineo è l’insieme dei muscoli che formano il piano che chiude inferiormente la cavità addominale e pelvica. Il perineo viene chiamato anche pavimento pelvico infatti sostiene gli organi interni: vescica, utero e retto. Nella donna circonda i tre orifizi cioè meato uretrale (uretra), vagina e ano. È il pavimento del nostro corpo. Corrisponde alla zona che poggiate sul sellino della bicicletta.

Nella normalità, l’attivazione dei muscoli perineali garantisce una continenza urinaria e fecale adeguata, mantiene una qualità di vita sessuale soddisfacente, previene il prolasso genitale.

Il perineo è una parte centrale del corpo femminile, che ha una notevole responsabilità nella qualità di vita della donna. Nonostante sia strettamente legato alla salute della donna, alla sua vita ginecologica, ostetrica, sociale, affettiva e sessuale, troppo spesso rimane una zona sconosciuta

Oltre ad una funzione di sostegno degli organi e del bambino in utero, di contenimento e protezione, è legato alle principali funzioni neurovegetative: sessualità, riproduzione, evacuazione, respirazione ed è anche il luogo delle sensazioni ed emozioni più profonde della donna.

la sua estrema sensibilità e la stretta connessione con l’inconscio, lo rendono dipendente dalla realtà sociale della donna.

La vita della donna è attraversata da molti cambiamenti fisici ed emotivi, come pubertà, fertilità, gravidanza, puerperio, climaterio e menopausa, durante i quali si possono verificare alterazioni anatomo-funzionali del perineo,che compromettono la salute della donna.

La riabilitazione del perineo si pone l’obiettivo di “riattivare”, quindi restituire ai muscoli perineali la loro abilità. La riabilitazione perineale si avvale di molte tecniche, tra cui quella fisica, con le quali si va a migliorare la contrattilità e il tono della muscolatura del pavimento pelvico. Trattandosi di muscoli volontari, infatti, è possibile seguire un allenamento individuale di tonificazione e riabilitazione.

Quando pensare alla riabilitazione del perineo:

  • Perdita di urina sotto sforzo (tosse, starnuto, sollevamento di pesi) oppure con urgenza minzionale
  • Insoddisfazione sessuale – Dispareunia (dolore durante i rapporti)
  • Sensazione di pesantezza pelvica
  • Difficoltà a mantenere un assorbente interno
  • Fuoriuscita di acqua dalla vagina dopo un bagno
  • Fuoriuscita di aria dalla vagina (per es. durante esercizi ginnici)
  • Difficoltà a trattenere gas intestinali e/o feci
  • Presenza di emorroidi
  • Stitichezza malgrado un apporto di liquidi e una dieta adeguati.

 

 

gravidanza-parto-naturalePERINEO E GRAVIDANZA

La gravidanza, spesso, è l’occasione in cui si percepisce l’importanza del perineo in quanto si vede una finalità concreta, cioè il parto.

La prevenzione dei danni perineali comincia con un’adeguata preparazione della donna fin dall’inizio della gravidanza. Il primo passo è la presa di coscienza della muscolatura pelvica da parte della donna e successivamente si passa all’allenamento dei muscoli.

Il buon funzionamento di questa muscolatura non è dato solo dalla sua cedevolezza, ma anche da quella elasticità e tonicità, legata in parte agli ormoni, in parte all’allenamento, che permette a questi muscoli di tornare alla loro funzione di contenimento e chiusura, dopo aver ceduto.

Il percorso proposto consiste in una serie di sedute individuali, condotte dall’ostetrica, durante le quali la donna impara a percepire, riconoscere e allenare i muscoli del pavimento pelvico in modo corretto, per poter mantenere un allenamento individuale.allenamentopostparto_0

PERINEO DOPO IL PARTO

Dopo il parto spesso le donne sono attraversate da molte emozioni che le allontanano dal loro corpo. È importante, però, che , in questo momento, la donna si prenda cura del suo perineo e della ferita/cicatrice.

La riabilitazione perineale post-partum è in grado di ripristinare la tonicità vaginale, ridurre la sensazione di lassità muscolare del perineo e attenuare le sequele sessuali, urinarie e fecali. Un buon lavoro svolto già in gravidanza, facilita il ritorno dei muscoli perineali al giusto tono. Come per il perineo, anche le cicatrici post-cesareo oppure post-episiotomia, ma anche post-lacerazioni, necessitano di cure per riprendere contatto con quella parte di sé e per rimettere in armonia il nostro corpo.

Si propone un ciclo di sedute individuali di riabilitazione del perineo nel dopo parto con l’ostetrica per imparare a percepire, riconoscere e usare i muscoli del perineo.

menop-perineo

PERINEO E MENOPAUSA

Durante la menopausa gli estrogeni vengono a mancare e gli androgeni si riducono, comportando una serie di modificazioni corporee e mentali nella donna. Il perineo, a seguito della mancanza di estrogeni presenta fenomeni di involuzione dell’elasticità della vagina, dell’innervazione dei tessuti e della lubrificazione vaginale. Le conseguenze possono essere l’incontinenza urinaria, dolore durante i rapporti, ridotta soddisfazione sessuale.

La riabilitazione del perineo può contrastare queste conseguenze e i sintomi fastidiosi permettendo alla donna di mantenere la salute globale e sessuale.

Il percorso proposto consiste in una serie di sedute individuali, condotte dall’ostetrica, durante le quali la donna impara a percepire, riconoscere e allenare i muscoli del pavimento pelvico in modo corretto, per poter mantenere per poter ridare tonicità ed elasticità ai tessuti perineali

.perineo-mani-pancia-e1388488207686

PERINEO E SESSUALITÀ

In passato si associava la sessualità femminile con la procreazione. Oggi il benessere sessuale è sempre più considerato un aspetto fondamentale della qualità di vita della donna.

Nonostante il ruolo fondamentale della sessualità nella vita dell’individuo, l’incidenza delle disfunzioni sessuali è elevata e spesso queste problematiche vengono nascoste e sottovalutate cosicché le donne rimangono sole.

Tra le cause delle disfunzioni sessuali possono esserci anche problemi di tipo fisico che possono causare dispareunia (dolore durante i rapporti), vaginismo (difficoltà nella penetrazione vaginale) oppure dolore non legato ai rapporti. La riabilitazione perineale assume un ruolo importante per ridurre il riflesso di chiusura che è in risposta al dolore e che peggiora la sensazione di dolore, per migliorare il tono e l’elasticità della muscolatura peri-vaginale riportando l’attenzione non solo al buon funzionamento della contrazione, ma anche al momento del rilassamento della muscolatura.